Skip to content

Andare oltre

Non fermarsi al primo impatto. “Andare Oltre” ogni pregiudizio ed apparenza. L’apparenza di semplici luoghi ad uso e consumo comune come i minimarket e il pregiudizio di chi li addita solo come luoghi di vendita di alcolici. Ma c’è qualcosa oltre tutto questo: c’è una realtà familiare, ci sono emozioni, ci sono vite che ruotano attorno a queste attività, piccoli negozi aperti fino a tarda notte, guardati perlopiù con diffidenza perchè gestiti da extracomunitari. Abul e Ruma, marito e moglie, originari del Bangladesh e emigrati giovanissimi dal loro paese in cerca di nuove possibilità, dopo tanto girovagare hanno scelto Firenze per vivere e per crescere i loro due bellissimi figli Arata di 5 anni ed Arayen di pochi mesi. Una comunità, quella bengalese, che cerca fortuna fuori dai propri confini, lontano dal paese che si affaccia sul golfo del Bengala,il nono paese più popolato del pianeta, con una densità di popolazione e un tasso di povertà elevatissimi, tristemente famoso per gli ultimi fatti di cronaca. “Andare Oltre” è un viaggio. Un viaggio fotografico per cercare di trasmettere anima a persone e luoghi, che, di solito, anima, non pensiamo ne abbiano. Cercare di guardare da un’angolazione diversa ciò che ogni giorno è sotto i nostri occhi portandolo ad una dimensione”umana”, andando oltre ogni tipo di giudizio. E ritrovare sensazioni ed emozioni “familiari”, che non hanno nè colore, nè razza.